E’ del Liceo scientifico “Bafile” il vincitore assoluto del Certamen: Francesco Di Nardo - Domani affronta le Olimpiadi delle Culture Classiche a Pavia: siamo tutti con lui!
 
Stai leggendo il giornale digitale di I.I.S. Bafile-Muzi su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

E’ del Liceo scientifico “Bafile” il vincitore assoluto del Certamen: Francesco Di Nardo

Domani affronta le Olimpiadi delle Culture Classiche a Pavia: siamo tutti con lui!

 

Francesco di Nardo, del IV C del Liceo scientifico “A. Bafile” dell’Aquila, è il vincitore assoluto della 15^ edizione del “Certamen Sallustianum”, prestigioso Concorso Internazionale indetto dal “Centro Studi Sallustiani” di L’Aquila che si è tenuto presso la sede del Liceo classico “D. Cotugno” il 9 aprile. Francesco ha dovuto competere con ben 44 studenti, provenienti da 10 licei classici e 2 scientifici italiani, nella traduzione e interpretazione critico-filologica del capitolo XXXI del “De Catilinae coniuratione” pubblicato nel I sec. a. C. dallo scrittore latino Sallustio. La proclamazione del vincitore si è tenuta il giorno successivo per mano del Presidente della Commissione Prof. Giuseppe Soraci, che  ha dovuto attendere l’arrivo del vincitore! Francesco ci ha detto: “Non mi sarei mai aspettato di vincere. Infatti non ero presente alla premiazione. Mi hanno avvertito appena dopo la proclamazione e velocemente mi sono recato alla Cerimonia, arrivando che era quasi conclusa”.

Il Prof. Carlo Fonzi del Centro Studi Sallustiani e l’Avv. Ugo Marinucci del Rotary Club L'Aquila gli hanno conferito l’attestato e un premio in denaro, nonché l’ammissione alla Finale Nazionale delle Olimpiadi delle Culture Classiche che si terrà a Pavia da domani stesso. A Francesco per questa nuova sfida va tutto il nostro sostegno!

Insieme a lui un’altra studentessa del Bafile, Ludovica Persi del 4H, ha ricevuto la Menzione Speciale. “E' stata una soddisfazione” dice la sua insegnante Daniela Semperlotti “per una studentessa impegnata e rigorosa nello studio, che meritava questo riconoscimento, e insieme è stato premiato il lavoro che quotidianamente i docenti del Bafile fanno per sviluppare didattiche e stimolare l’interesse degli studenti in questa disciplina”.

Ai docenti che hanno preparato invece il vincitore assoluto, i professori Cinzia Corridore e Giulio Pacifico, abbiamo chiesto cosa permette ad uno studente dello scientifico di competere con uno del classico nonostante il numero minore di ore di lezione dedicate alla disciplina. Ci hanno risposto che sicuramente il risultato di Francesco e Ludovica è frutto di una grande passione, un attento approfondimento personale e, non ultimo, un notevole talento, e hanno precisato che al latino nel liceo scientifico sono dedicate un numero minore ma comunque congruo di ore. La Prof.ssa Corridore ha inoltre tenuto a smentire il luogo comune che vengono trascurate le materie umanistiche nei licei scientifici dicendo che queste ultime vengono invece attualizzate e proposte in modo innovativo, e forse proprio in questo consiste la “strategia vincente” per accedere al patrimonio della cultura classica.

Abbiamo intervistato il vincitore Francesco Di Nardo ponendogli per prima la stessa domanda, e così ci ha risposto:

Beh, probabilmente è appunto il metodo analitico scientifico, applicato alle materie umanistiche, che fa la differenza. Tradurre implica l’uso di regole rigorose, come nella matematica, e limita interpretazioni e considerazioni di carattere personale.

Com’è stata l’esperienza del concorso?

E' stata un'esperienza sicuramente nuova, poichè non avevo mai fatto niente del genere, e un po' spiazzante: non mi sarei mai aspettato una gara così seria e formale, simile ad un concorso pubblico, con tanto di professori universitari! Inizialmente mi aveva un po' intimorito. Insomma, diciamo che l'avevo presa con troppa leggerezza. Ma la leggerezza torna sempre utile quando si gareggia.

Sappiamo che ti sei preparato per il concorso leggendo dei saggi. Che cosa ti hanno dato?

La lettura del testo di Sallustio in italiano mi ha arricchito per quanto riguarda i contenuti e mi ha dato una preparazione generale su come fare concretamente l’analisi del testo e il commento dal punto di vista strutturale e formale. Ho anche letto un saggio di Antonio La Penna dedicato alla figura di Sallustio che mi ha dato molte idee, spunti e collegamenti che non si trovano sui libri di testo scolastici.

Il prossimo appuntamento sarà Pavia, per le Olimpiadi. Come ti sei preparato?

Questa volta la prova potrà riguardare qualsiasi autore latino di qualsiasi periodo storico, dunque anche quelli che non rientrano nel programma che io ho finora svolto a scuola. Grazie ai miei professori ho reperito diversi saggi ma il tempo è stato poco e il materiale tanto, quindi si prospetta una prova molto più ardua della precedente…

Che cosa ti piace del latino? Potresti dire che è una tua passione?

Per me il latino, sia la traduzione che lo studio degli autori e della letteratura, è un’attività appassionante al pari del “calcio” o del “guardare film d'avventura” e gareggiare in atletica leggera, che è il mio sport.

Sembra sentirti parlare di un gioco, consideri divertente il latino?

Quando affronto una traduzione mi pongo come in una sfida fra me stesso e l’autore. Uso intuito e fantasia, ma senza esagerare, e resto sempre nei limiti delle regole.

Definiresti attuale Sallustio? C’è qualche aneddoto che puoi raccontarci?

Sallustio è stato un personaggio controverso perché arrivando a Roma dalla provincia, dalla nostra Amiternum, si è subito conformato allo scenario politico schierandosi dalla parte del vincitore, Cesare. Preposto al governo dell'Africa, ha finito per essere accusato di concussione per poi essere assolto grazie alle protezioni politiche di cui disponeva. È stato molto probabilmente colpevole, come testimonia ancora oggi la bellezza degli Horti Sallustiani, costruiti con le ricchezze estorte. Lo trovo molto attuale per quanto riguarda i temi trattati, per esempio la corruzione dei costumi nell'epoca di decadimento della Repubblica, la decadenza politica e l’affermarsi di personalità di spicco che condizionano la situazione internazionale e il corso della storia.

Che facoltà prenderai all’università? Sarà legata al latino?

Credo che prenderò Matematica finanziaria o Economia e Management, facoltà che hanno poco a che fare con la lingua latina in sé. Tuttavia questa disciplina insegna processi mentali e metodi di ragionamento che penso mi saranno utili in qualsiasi attività di studio e lavoro vorrò intraprendere.

                                                                                                                                                        Filippo Nardis

con la collaborazione di Elena Iovannitti

di Redazione I.I.S. Bafile-Muzi


Condividi questo articolo





edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi