Biennale Nazionale dei Licei Artistici: Menzione Speciale a Eleonora Colella del “Bafile-Muzi” - Presenzia la Ministra Valeria Fedeli. Premia la Dott.ssa AntonellaTozza.
 
    Stai leggendo il giornale digitale di I.I.S. Bafile-Muzi su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    I.I.S. Bafile-Muzi Attualità 18/05/2018 18/05

    Biennale Nazionale dei Licei Artistici: Menzione Speciale a Eleonora Colella del “Bafile-Muzi”

    Presenzia la Ministra Valeria Fedeli. Premia la Dott.ssa AntonellaTozza.

    Con l’opera “Poreia” Eleonora Colella ha ricevuto una Menzione Speciale dalla prestigiosa Giuria della Biennale Nazionale dei Licei Artistici, presieduta dallo Storico dell’arte Claudio Strinati. 18 le opere premiate sui circa 200 Licei partecipanti. Il Liceo Artistico F.Muzi riconferma così la capacità di competere con le proprie produzioni a livello nazionale e di esprimere opere significative e rappresentative della creatività artistica giovanile.

    La Mostra-Concorso è ospitata nelle sedi dello Spazio WEGIL e del Palazzo del MIUR, e raccoglie le opere realizzate da studenti europei ed extraeuropei sul tema scelto per l’edizione di quest’anno: “Il viaggio”. E' un filo conduttore fortemente legato all’arte, infatti “il fare artistico presuppone il ruolo di reporter dello studio e analisi della realtà”.

    L’opera di Eleonora si intitola appunto Poreia, che significa viaggio. Eleonora ha scelto di rappresentare il percorso di creazione dell'opera del creativo, o del progettista, in linea col suo indirizzo di studi Design. Lei stessa ci spiega che il  suo lavoro è composto da una “una tazza da tè” stampata in 3D e da una Video-Animazione che ne narra metaforicamente la progettazione. La tazza Poreia ha un corpo trasparente avvolto da due spirali: una costituisce il manico, l’altra le scale su cui il personaggio della animazione si arrampica per raggiungere la sommità e tuffarsi alla scoperta di nuove culture e forme, poi ridiscende avendo trovato l’idea per il suo progetto.

    Eleonora è stata premiata dal Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, per mano della Dirigente Generale del USR Abruzzo Antonella Tozza. Ha ricevuto una targa che a sua volta ha donato alla scuola, consegnandola alla Dirigente Scolastica Sabina Adacher. Ma il vero premio, quello bello, consiste in un Viaggio-Crociera a Barcellona che Eleonora farà insieme agli altri vincitori della Biennale, durante il quale potrà anche partecipare a corsi di formazione artistica e confrontarsi con artisti di fama. “Altrettanto premiante è che le si sono aperte già nuove possibilità di esposizione, "Poreia risulta interessante anche per la tecnica di stampa 3D utilizzata che la pone ad un livello di innovazione altissimo per la scuola e l’arte in generale” ci dicono le docenti che l’hanno seguita in questo lavoro e accompagnata alla Premiazione, Meri Coccia e Donatella Gianiacovo. 

    Abbiamo intervistato Eleonora:

    -Non capita tutti i giorni di essere premiati dal Ministro dell’Istruzione Fedeli e dalla dottoressa Tozza dell’USR  Abruzzo. Che emozioni hai avuto?

    Della Premiazione non ricordo quasi nulla! All’improvviso ci siamo trovati sul palco e mi è stato detto di dire qualcosa davanti ad un microfono. Stringere la mano alla Ministra è stata un’emozione indimenticabile e un onore perché è comunque un’importante figura istituzionale.

    -Ti aspettavi di vincere?

    No! Ci speravo certamente, ma non me lo aspettavo perché avevo visto che i nomi della giuria erano molto importanti. Credo in quello che faccio ma il mio lavoro poteva essere giudicato meno significativo di altri.

    Come sei arrivata a ideare Poreia?

    Dunque, sono partita dal “viaggio” che percorro quando realizzo un’opera e poi, trovandomi casualmente una tazza sul tavolo in camera, ho pensato subito al , un prodotto comune in innumerevoli culture, soprattutto quelle orientali.

    -Che valore ha il tè in cui l’omino si tuffa?

    Si riferisce alla fluidità del processo creativo ed ho scelto il tè piuttosto che l’acqua perché appartiene a tutte le culture e in molti paesi orientali viene divinizzato.

    -Per quanto riguarda il disegno della video-animazione, come mai la scelta del tratto stilizzato?

    Nella sua semplicità ho pensato potesse facilmente arrivare a tutti, e poi già l’anno scorso ho partecipato ad un concorso utilizzando la tecnica dell’animazione con lo stesso tratto. Lo sento ormai mio.

    -Credo si possa percepire una vena comica nel personaggio dell’animazione, tu come vedi questo omino?

    Definirlo ironico non sarebbe del tutto corretto perché non c’è un significato profondo. Forse è vero che è “comico” perché fa divertire ed è coinvolgente. La gag dell’omino che cestina i progetti fa identificare tutti, credo.

    -Ci parli della tecnica della stampa in 3D che hai utilizzato per realizzare la tazzina?

    Mi sono avvicinata alla tecnica di stampa 3D quest’anno avendo fatto un corso e, approfittando che a scuola c’è una stampante mi sono esercitata. È stato complicato ma costruttivo. Per due settimane ho girato per la scuola con i pezzi della tazza facendo prove e sperimentazioni per sistemare il modello. 

    -Quale è stata l’emozione nel trovare Poreia in Mostra insieme ad altrettanto valide opere di coetanei provenienti da tutta Italia?

    Le opere sono di qualità indiscutibile. La Mostra è avvincente, toccante, originale. È in generale di livello molto alto, con innumerevoli tecniche, tanti modi diversi di interpretare il tema. Ti apre proprio la mente. L’esposizione è impeccabile e gli spazi belli e accoglienti. L’atmosfera vivace, con tantissime persone dei Licei Artistici. Ho visto valorizzato il nostro corso di studi, e gente che crede in noi studenti dell’Artistico. È stato bello. Il Viaggio “La Nave della Biennale” sarà la meravigliosa conclusione della esperienza di questo Concorso.

    Ho creduto di poter parlare a nome di tutto l’istituto congratulandomi con Eleonora. E nello stesso tempo mi auguro e auguro a tutti di vedere la Mostra. Davvero complimenti!

     

    Angelica Petrucciani

    Riprese video di Carlo Esposito

    Montaggio Video di Ilaria Visca

    con la collaborazione straordinaria di Eleonora Colella

    di Redazione I.I.S. Bafile-Muzi


    Parole chiave:

    intervista

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi